Benedette le mani che lavorano

Benedette le mani che lavorano. Quelle segnate da solchi profondi che hanno perso da tempo il loro naturale biancore e magari qualche volta abbiamo guardato con repulsione. Quelle grandi e forti dei nostri nonni, padri e fratelli. Quelle instancabili che non ci hanno mai fatto mancare nulla. Grazie alle quali abbiamo avuto la libertà di […]

Continua a leggere

Paese mio ti lascio e vado via

“Paese mio che stai sulla collina disteso come un vecchio addormentato la noia l’abbandono il niente son la tua malattia paese mio ti lascio e vado via…” mai frase è stata tanto giusta come stasera. Perchè i pensieri arrivano cosi, d’improvviso. Stai tornando a casa in macchina e quelle luci solitarie che illuminano una strada […]

Continua a leggere