I profumi di casa di nonna

I ricordi con il tempo sbiadiscono. Ho sempre paura di perderli. Ultimamente appunto frasi, sensazioni e pensieri. Sento l’esigenza di fermarli, i ricordi. Come ho fatto quest’estate, quando impensabilmente una quarantena solitaria mi ha fatto vivere il silenzio di casa di nonna. Certo trasformata e resa moderna, ma capace ancora di riportarmi alla mente episodi della mia infanzia, (…)

Continua a leggere

Il posto singolo

Ma quand’è che ti decidi a trovarti un uomo tu?” Come se fosse tutta una questione di scelte. Come se una si svegliasse un giorno con in testa l’idea di trovare qualcuno con cui fare il resto dei passi insieme, e lo trovasse. Senza problemi. Michela ascoltava quelle solite domande senza che la toccassero veramente. […]

Continua a leggere

La lezione sulla vita che mi ha insegnato mia nonna

Quella mattina, la mattina prima che i suoi occhi verdi si chiudessero per sempre, chiesi a mia nonna se volesse che le massaggiassi le braccia. Presi un po’ di crema e iniziai a spalmarla, delicatamente, per non farle male. Aveva molti lividi per via delle flebo e provavo un senso strano a toccarla. Mi comportavo […]

Continua a leggere

Settembre con le sue prime piogge e i caldi inaspettati

Tempo di fare i conti con le cose lasciate in sospeso. Settembre che prende e Settembre che da. Profumo di ripartenze. Settembre che mi sussurra sensazioni nuove. Mi fa credere che tutto possa rifiorire, meglio di prima. Settembre col suo profumo delicato e il vento frizzantino. Che dà l’ultimo tocco di dolcezza alle viti e […]

Continua a leggere

Basta un volo per dirti… Le parole che non ti ho detto.

In aeroporto il solito brulicare di persone un poco mi infastidisce. Un tempo nel prendere l’aereo ci vedevo qualcosa di poetico, ora mi sembra tutta una fatica. Trascina la valigia di qua, fai la fila di la, sali, scendi e cammina senza guardarti troppo attorno, tanto qui le persone sembrano tutte uguali. Sarà che non […]

Continua a leggere

Ciao no’, scusami se ci ho messo tanto

Ciao no’, scusami se ci ho messo tanto a farlo: a parlarti, a scriverti, come se fossi qui ora, davanti a me. Scusami se ho lasciato che i giorni passassero, così come le settimane e i mesi, senza provare a dirti le cose che provavo e mi davano un po’ di tristezza. So che mi […]

Continua a leggere

Ci ricasco ogni anno: confido nel Natale

  E così ci ricasco ogni anno: confido nel Natale… Devo essere cresciuta con la convinzione che a Natale tutto si aggiusti, come se ci fosse una bacchetta magica che con un tocco solo riesca a mettere ogni cosa al proprio posto! Io stessa mi stupisco del fatto che ancora ci creda, nonostante questo susseguirsi di […]

Continua a leggere

Dal “prete che vorrei” al prete che ho avuto: lettera a don Niola

  Milano, 25 Novembre ’17 Era il 1998, avevo 10 anni e come tanti miei compagni di classe partecipai al concorso indetto dal Seminario Diocesano dal titolo “il prete che vorrei”. Non ero stata del tutto magnanima quella volta con lei caro don Niola, perché in quel tema facevo notare che sarebbe stato bello se […]

Continua a leggere

Partenze. Arrivi. Mancanze.

Viaggiare in solitaria mi piace, apprezzo la bellezza del non sentirsi per forza costretti a parlare con qualcuno. E in un mare di parole sento il bisogno di godermi questi 50 minuti di disconnessione dal mondo. Solo che la tratta mi sembra ogni volta più breve e meno emozionante. Vorrei dell’altro tempo per riordinare i miei disordini […]

Continua a leggere

L’ultima pagina

Eccomi qui, con ancora questo libro aperto tra le mani, ferma nell’ultima pagina. Era da tanto che non mi capitava di farmi coinvolgere cosi da un libro. Sono state tante emozioni compresse in un centinaio di pagine. E pensare che all’inizio mi son detta: questa storia proprio non mi tocca! Ma poi, arrivi all’ultima pagina […]

Continua a leggere