Sguardo inaspettato

COSE CHE POSSONO ACCADERE SOLO A ME (e ne sono felice!)
Dopo la presentazione di un libro in centro penso che ho voglia di camminare, di tornare a casa a piedi (si anche a Roma è possibile farlo) così dal Campidoglio mi spingo verso via dei Fori Imperiali e inizio a guardarmi attorno con la mia solita aria estasiata, di chi si rende conto che fare quattro passi per le vie di questa città è sempre cosa buona, ti fa cogliere particolari molto più che superflui…
Supero il Colosseo e mi dirigo verso il Circo massimo, faccio delle foto di tanto in tanto e inizio a pensare che quest’aria, anche se non è pulita come quella del mio paesello, la voglio respirare a fondo, voglio che mi resti dentro i polmoni. Faccio tante riflessioni su me stessa, sulla mia vita, sulle cose che stanno finendo e quelle che presto inizieranno…quando ad un certo punto sento…TAC… Guardo il mio sandalo e mi rendo conto che la zeppa mi ha voluto abbandonare, proprio stasera, mentre io vago per i pensieri, proprio oggi che avevo voglia di camminare… La raccolgo, la studio un attimo, mi guardo attorno e proseguo zoppicante con, ad un piede un sandalo buono, e all’altro una pseudo ballerina spuntata. Mi superano due stupidotti che mi ridono dietro, gli dico che ridere fa bene e così altri passanti mi guardano divertiti.
Ma io proseguo per la mia strada con il mio solito mezzo sorriso stampato in viso, poi ad un certo punto incrocio lo sguardo di un ragazzo senegalese che ha esposti i suoi oggetti in legno e mi dice: “Aspetta, fermati!”. Vedo che fruga nel suo borsone e no, non vuole vendermi i suoi oggetti, MI VUOLE AIUTARE! Si offre di incollarmi la scarpa dicendomi: “Questa è speciale, si chiama attak!” e poi aggiunge “Ormai tutto quello che compriamo e made in China e questo è il risultato!”. Io sorrido e lo guardo mentre cerca di riparare al danno, ma nel frattempo non riesco a smettere di pensare: le casualità non esistono.
La scarpa è incollata, io posso proseguire, lui mi dice “inboccalupo” e io gli auguro ogni bene e penso che le persone di cuore le riconosci dallo sguardo, io oggi ho avuto la fortuna di incontrarne una! E se pensate che questo sia romanzare la vita, vi dico no, questa è la MIA VITA, perché a me piace vederla così…

Sguardo inaspettato

Pubblicato da

Trentenne, comunicatrice di natura, scrittrice per hobby e amante del mare. Una sarda con il sole negli occhi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...