Ci hanno rotto la bussola!

Nessuno di noi può essere per tutti, così come esiste una strana regola dell’universo per cui quel “tutti” vuol dire “nessuno” quando manca chi vorremmo con noi. E’ da sempre così e credo nessuno lo potrà mai cambiare. E’ triste, è svilente, ma forse è pure giusto, vuol dire essere sinceri e vedere le cose come stanno. Vuol dire riconoscere che al mondo ci sono persone che reputiamo speciali, che vediamo migliori e a cui potremmo rivelare ogni angolo di noi ancor prima di sapere se sarà lo stesso per loro. Ma la cosa migliore è che questa regola ci dà quella piccola speranza che da qualche parte, non troppo lontano, ci siano occhi che ci cercano e vedono solo noi. Credo che sia proprio questo che faccia girare il mondo, che ci spinge a muoverci, a cercare, a lottare, a desiderare qualcosa di più. Se non sentissimo quel desiderio in testa, se non avessimo quella spinta che parte da dentro e ci fa fare cose che per molti sembrerebbero banali ma per qualcuno sono speciali, se tutto fosse semplice e immediato, forse quel sentimento tanto grande non avrebbe valore.

E’ vero, è l’amore che fa girare il mondo, eppure più spesso è le scatole che fa girare! Ma nella vita tutto è utile, anche farsi male, tagliarsi e lasciarsi medicare. Anche se il più delle volte sei tu, da solo, a doverti prendere cura di te stesso, perché certe ferite non le vuoi neanche mostrare o le ignori perché non ci vuoi pensare, e vai avanti anche se senza una direzione, cercando un appiglio, quello “meno peggio” che non ti faccia sentire solo, non ti faccia crollare. Quanto fa paura la solitudine, che cose stupide ci fa fare!

Quello che so è che nessuno di noi meriterebbe di sentirsi solo, soprattutto una volta ferito. Nessuno di noi, uomo o donna che sia, merita di stare ad aspettare qualcuno o qualcosa che non arriverà mai, nessuno dovrebbe stare in balia dei “se faccio in tempo”, dei “vediamo”, dei “mi faccio sentire io”, nessuno merita attese disattese. Nessuno merita finte presenze o profonde assenze, perché non sono altro che la stessa cosa!

Chi non ha tempo per noi non merita il nostro, né le lacrime, né le notti insonni, né le giornate di merda, né quell’insano rimuginare, è una regola tanto semplice da dire questa, tanto facile da dimenticare quando il cuore sbaglia direzione. Poi, quando senti che la tua bussola è impazzita succede che, piuttosto che perderti di nuovo, alla fine preferisci fermarti e aspettare, confuso, talmente disorientato che, fra i tanti, quel qualcuno di speciale non lo sai più riconoscere e non lo sapresti apprezzare anche se ti passasse 1000 volte davanti.

6393783775_fdb04774db_z

La verità è che se siamo diventati tanto aridi e a volte rallentiamo il mondo con il nostro non cercare, non sognare, non desiderare è solo colpa di quei messaggi aspettati e mai ricevuti, dei “sei troppo per me”, dei “restiamo amici”, dei “non mi voglio impegnare”, dei vaghi, degli indecisi, dei paraculo, degli stronzi, dei traditori seriali, degli egoisti e di altre migliaia di categorie. E che questi siano uomini o donne poco conta, hanno rotto la nostra bussola e non la sanno riparare. Ma soprattutto ci hanno rotto le scatole e noi li continuiamo a perdonare…

Pubblicato da

Trentenne, comunicatrice di natura, scrittrice per hobby e amante del mare. Una sarda con il sole negli occhi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...