Una cosa non può morire se prima non vive: i mezzi sguardi

”Tratto da “Non chiamatemi sognatrice”

Gennaio 2010

Benvenuto 2010 dai dolci sapori! Devo ammettere che il destino a volte è molto più bravo di noi! E’ bello passare le vacanze di Natale con gli amici di sempre, ritrovarsi per una pizza o per due chiacchiere al bar, magari davanti ad una cioccolata; ma è ancora più bello scoprire che certe cose non cambiano. Ci sono legami cosi forti e tenaci che non c’è mai bisogno di spiegazioni, ci sono persone che non scompaiono cosi facilmente dalla nostra vita. A volte basta mezzo sguardo a riaccendere quel qualcosa dentro di noi, basta un’attenzione in più, quel messaggio a fine serata e tutto rinizia da capo. La situazione sembra rovesciarsi e cosi, in una fredda serata natalizia, ti ritrovi nuovamente a sognare ad occhi aperti e senti che qualcosa è cambiato e poco importa se nessuno lo sa, ti basta quello sguardo, il suo sguardo, e tutto il resto non conta più.
Entro su Facebook per la prima volta da quando è iniziato il 2010, perché i giorni scorsi mi sono dedicata principalmente alla mia vita reale, ci penso un po’ su e scrivo: “Una cosa non può morire se prima non vive…”

Image

Pubblicato da

Trentenne, comunicatrice di natura, scrittrice per hobby e amante del mare. Una sarda con il sole negli occhi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...